Our world

Tutte le novità e le notizie in tempo reale che raccontano il mondo Alessandro Gherardi attraverso un flusso di contenuti fatto di storie, persone ed eventi.

Ieri

«PRIMA DI TUTTO L’AZIENDA È DEI DIPENDENTI»

Nel 1990 la vita conduce Alessandro Gherardi di fronte a un bivio. L’azienda dove lavora chiude i battenti: è tempo di trovare nuovi sbocchi. Decidere se rimanere o andare.
«Ma io – racconta – amavo le camicie, ero legato indissolubilmente ai 20 anni trascorsi alla Tiber, alle maestranze da cui ho imparato tanto».

Ed ecco la grande occasione. A fine anni Novanta La Perla chiude lo stabilimento. È il momento di rischiare in prima persona. «Ho rilevato immobile, macchinari – spiega -. Ma non prima di essermi confrontato con i miei gli e con i dipendenti, che mi hanno dato piena ducia e coraggio.

Oggi

«ALTA TECNOLOGIA, ARTIGIANATO E MADE IN ITALY: TUTTO QUESTO CI RENDE UNICI»

Non era scontato che Alessandro Gherardi riuscisse in così poco tempo a creare un polo di riferimento della camiceria maschile, producendo per le griffe di punta del menswear e dando slancio al suo marchio, protagonista sugli scaffali delle boutique più prestigiose nel mondo.
Una sfida vinta grazie al perfetto equilibrio raggiunto tra artigianato ed alta tecnologia.

Oggi in azienda c’è una componente di manualità che rappresenta un asset unico, garantita da persone che a mano cuciono la camicia nei passaggi fondamentali.
Asole, applicazione bottoni e ribattiture. In parallelo Alessandro Gherardi ha investito in strumenti all’avanguardia: «Quando è possibile privilegiamo i macchinari italiani, oppure ci affdiamo alle eccellenze internazionali.
Ciò a sottolineare la peculiarità di un’impresa in cui la tradizione sposa l’innovazione e dove il passato va a braccetto con il futuro.
Il tutto con il suggello imprescindibile di una produzione made in Italy al 100%.

Domani

«Creiamo le basi per affrontare le sfide future»
Come il suo illustre conterraneo, Michelangelo Buonarroti, che era solito dire «io sto ancora imparando», Alessandro Gherardi continua ad apprendere, scommettendo sul futuro, alla ricerca della «camicia più bella». Oggi accanto a lui ci sono i gli Claudia e Paolo, il fratello Adriano e figli Andrea e Anna Lisa.. «Perché la cosa fondamentale è dare un futuro all’azienda», spiega Alessandro.